Statuto

Statuto

Sezione PLR di Bissone

Clicca qui per scarcare il documento nel formato PDF. 

 

NORME GENERALI

Art. 1. DENOMINAZIONE
Conformemente agli art. 11 e segg. dello statuto cantonale PLRT ed agli art. 60 e segg. del CCS e costituita a Bissone una Sezione del Partito Liberale Radicale Ticinese.
E" denominata "Sezione P.L.R.T. di Bissone".

Art. 2. SCOPO
La Sezione di Bissone propugna l'elevazione dell'individuo e della società in uno stato liberale, democratico e laico, che dia a ciascuno la possibilità di raggiungere condizioni di vita conformi alla dignità umana, nell'equilibrio tra la liberta individuale e la tutela delle esigenze sociali e istituzionali. La Sezione coopera con gli organi politici del Circolo, del Distretto e con quelli cantonali e partecipa attivamente all'amministrazione della cosa pubblica.

Art. 3. ATTRIBUZIONI
Il presente statuto disciplina l'organizzazione del Partito nella Sezione e ne stabilisce le norme.

Art. 4. INTEGRAZIONE
La Sezione di Bissone e parte integrante del Partito Liberale- Radicale Ticinese del quale rispetta gli statuti.


Art. 5. COMPOSIZIONE
Compongono la Sezione cittadini svizzeri a partire dall'età di sedici anni domiciliati nel Comune di Bissone.
Possono chiedere l'ammissione i cittadini attinenti del Comune che risiedono fuori cantone o all'estero.
Possono partecipare all'attività della sezione a titolo informativo e consultativo altre persone, in particolare anche le persone fisiche straniere dai sedici anni compiuti, che sostengono e intendono promuovere gli scopi del partito.
 

Art. 6. AMMISSIONE, DIMISSIONE, MISURE  DISCIPLINARI
La manifesta volontà d'adesione comporta il rispetto dei principi statutari, degli indirizzi programmatici e dei postulati fondamentali del Partito. Il pagamento della quota sociale equivale all'ammissione.
Le dimissioni da membro della sezione sono possibili in qualsiasi momento.
Per i provvedimenti disciplinari fanno stato le norme dello statuto cantonale del partito.

NORME PROCEDURALI


Art. 7. DATA DI ELEZIONE
Gli organi della Sezione sono eletti ogni quadriennio, nei primi sei mesi dell'anno successivo alle elezioni comunali. I  membri  in carica sono rieleggibili.


Art. 8. DIRITTO DI VOTO
Ogni membro ha diritto a un voto. In caso di parità dei  voti espressi, decide il presidente.


Art. 9. NUMERO LEGALE
Il comitato e l'ufficio presidenziale possono  deliberare  se  è presente la maggioranza assoluta dei membri. L'assemblea può deliberare senza che sia richiesto alcun quorum.


Art. 10. QUOZIENTE DI VOTO
Le risoluzioni dell'assemblea, del comitato e dell’ufficio presidenziale sono prese a maggioranza dei voti emessi.


Art. 11. URGENZA
L'assemblea può deliberare solo su oggetti previsti all'ordine del giorno: La clausola d'urgenza può essere adottata con il consenso dei due terzi dei-partecipanti all'assemblea.
 

Art. 12. METODO DI VOTAZIONE
Le deliberazioni e le nomine avvengono per voto aperto, a meno che un quinto del presenti richieda il voto segreto.


ORGANIZZAZIONE DELLA SEZIONE


Art. 13. ORGANI
Gli organi del partito nella Sezione sono:
- l'assemblea generale del membri
- il comitato sezionale
- l'ufficio presidenziale
- i 2 revisori del conti


Art. 14. ASSEMBLEA GENERALE DEI MEMBRI
L'assemblea generale e l'organo supremo della Sezione. Si riunisce almeno una volta all'anno ed ha le seguenti competenze:
a) approva la condotta e l'attività politica della Sezione P.L.R.T. nell'ambito comunale,
b) da scarico agli organi della Sezione per l'attività svolta,
c) elegge il comitato, nomina il presidente della Sezione,
d) designa i candidati per le elezioni comunali e propone quelli per le elezioni cantonali,
e) elegge i revisori del conti,
f) approva lo statuto e le sue modifiche,
g) ratifica l'adesione del nuovi membri,
h) nomina, su proposta del comitato sezionale, i membri onorari della Sezione P.L.R.T. di Bissone,
i) delibera sull'approvazione dei conti e sul rapporto di revisione, fissa i contributi alla sezione,
j) esercita le competenze non espressamente attribuite ad altri organi.
 

Art. 15. SESSIONI
L'assemblea si riunisce su convocazione del comitato,  con preavviso di almeno 8 giorni, almeno una volta all’anno in forma ordinaria, rispettivamente in forma straordinaria su richiesta di almeno un quinto degli aderenti.


Art. 16. COMITATO SEZIONALE
Il comitato sezionale è formato:
a) dal presidente,
b) da 2 a 7 membri eletti dall'assemblea generale,
c) dai consiglieri comunali in carica,
d) dai municipali in carica.

Art. 17. COMPETENZE DEL COMITATO
II comitato ha le seguenti competenze:
a) propone all'assemblea l’attività politica comunale,
b) nomina fra i suoi membri:
- l'ufficio presidenziale,
- il vicepresidente, il segretario ed il cassiere,
c) designa o propone i membri dei Consorzi e delle Commissioni comunali e intercomunali, i delegati presso organi politici a livello di Circolo, Distretto e Cantone,
d) designa il capo-gruppo P.L.R.T. per il Consiglio Comunale, dopo aver consultato i membri in carica del legislativo comunale,
e) esegue o fa eseguire le risoluzioni assembleari;
f) promuove la raccolta di fondi presso gli amici liberali  in misura tale da garantire il buon finanziamento della Sezione.

Art. 18. RIUNIONI DEL COMITATO
Il comitato della Sezione si riunisce, di regola, ogni due mesi. Un membro del comitato con richiesta scritta ne può chiedere la riunione con un preavviso di almeno 7 giorni.
 

Art. 19. UFFICIO PRESIDENZIALE
L'ufficio presidenziale   si   compone   di membri designati   dal comitato sezionale, al minimo 3 ed al massimo 7 persone.
Sono membri di diritto:
- il presidente della Sezione
- il segretario della Sezione
- il Sindaco
L'ufficio presidenziale ha le seguenti competenze:
a) dirige, nell'ambito delle decisioni del comitato, la  Sezione sotto profilo organizzativo e politico  preparando  in particolare:
- le sedute del comitato e dell’assemblea,
- propone al comitato i membri dei Consorzi e delle Commissioni comunali e intercomunali, nonché i delegati presso gli organi politici a livello di Circolo, Distretto e Cantone,
b) mantiene i contatti con:
- le altre forze politiche del Comune
- gli organi dei P.L.R.T. (Circolo, Distretto, Cantone),
c) propone al comitato le misure adeguate d'informazione ai membri ed alla popolazione del Comune;
d) diritto di firma spetta al presidente e al segretario, con firma collettiva agli altri membri dell'ufficio presidenziale.


Art. 20. REVISIONE DEI CONTI
I 2 revisori dei conti presentano il loro rapporto 5critto in occasione dell'assemblea generale annuale ordinaria.

Art. 21. CONTRIBUTI
I contributi sezionali vengono fissati dall’assemblea ordinaria.
 

DISPOSIZIONI FINALI


Art. 22. DISPOSIZIONI FINALI
Per quanto non espressamente contemplato neI presente statuto fanno stato le disposizioni dello statuto cantonale e distrettuale e le disposizioni del codice civile svizzero, art. 60 e seg.

Art. 23. ENTRATA IN VIGORE
Il presente statuto entra in vigore immediatamente dopo l’approvazione da parte dell'assemblea della Sezione e la ratifica da parte dell'istanza distrettuale del partito competente in materia.

Nota: sono incluse le modifiche all’Art. 6 “Ammissione, Dimissione, Misure disciplinari” e all’Art. 19 “Ufficio Presidenziale” approvate il 16.11.2001.